Dal 28 al 31 agosto 2017 si svolgerà a Cittanova (Reggio Calabria), una nuovissima edizione del Tauria Dance Campus, evento che ha riscosso grandissimo successo nelle sue passate edizione. Merito del successo un grande cast docente e la coordinazione del Direttore Artistico Rocco Greco, che noi di iodanzo.com abbiamo intervistato per voi.

Rocco, possiamo presentare ufficialmente il cast docente di questa edizione 5.0
Si, con grande piacere posso finalmente svelarvi tutti i nomi: saranno con noi Martino Muller, coreografo del Notre Dame De Paris, Bill Goodson, Little Phil, Michele Oliva per il contemporaneo, Maura Paparo per il modern, Christophe Ferrari per la danza classica, graditissima new entry; poi ci sarò anche io, Rossella Lubrino, Ciali Sposato, Gianmario Passanti, Martina Diodovich, sempre per classico, Luisa Cavallo, Ivano Greco per la break dance, Matteo Bonacci per hip hop e Salvatore De Mariano per la zumba. A breve presenteremo anche i docenti per l’area fitness, novità di quest’anno, che può essere una buona idea anche per chi accompagna i danzatori, per passare il tempo.
La bellissima location che ci ospita per la seconda volta è L’Uliveto Principessa e durante questi 4 giorni ogni sera vi sarà una sorpresa: la rassegna finale, quella per i giovani talenti, concerti e altre situazioni legate al mondo della danza che arricchiranno l’evento

Come hai scelto il cast docenti?
Lavorando in questo ambiente da anni ho il piacere di conoscere molte persone che amano questo lavoro ed è stato semplice. Inoltre ho scelto anche in base alle richieste dei partecipanti, dei ballerini, perché siccome dobbiamo offrire un prodotto che loro pagano è giusto sentire anche le loro esigenze. Di solito faccio un piccolo sondaggio. È anche per questo che abbiamo scelto Martino Muller quest’anno… per regalare una grande opportunità dato che terrà un workshop incentrato sulle coreografie del Notre Dame De Paris (solo per adulti)
A mio parere è un cast davvero completo. La parte fitness e la meravigliosa location, con tanto di piscina, arricchiscono il tutto

Come sei arrivato alla direzione artistica di questo evento?
Ho cercato di portare nella mia terra quello che avrei voluto ci fosse quando studiavo io, quando non c’era nulla di tutto ciò e dovevo sempre spostarmi. Piano piano quindi, attraverso il mio lavoro, ho cercato di attingere dalle esperienze per costruire il tutto. Spero che continui così, continuando con le collaborazioni (sono apertissimo alle collaborazioni, anche se ho preso tante fregature).

Un consiglio ai nostri lettori riguardo a questa produzione di concorsi?
La qualità la danno sempre i danzatori quindi, se ho fortuna di avere scuole di un certo livello, io devo dare a loro un grande palco dove esibirsi e la qualità di una giuria, come minimo. Spero che le scuole siano in grado di capire, solo loro possono cambiare la situazione. Bisogna investire per i grandi nomi e la qualità

Related Posts