fbpx

Grandi professionisti e tanta danza per la 8a edizione del concorso nazionale di danza I love Dance ..la danza è in scena! che si terrà sabato 23 e domenica 24 marzo presso il Teatro Augusteo di Salerno.

Il Concorso ideato e diretto da Carmine Landi è fra i più prestigiosi in Italia, ogni anno raccoglie consensi di stima e grande partecipazione di giovani e giovanissimi che oltre alla passione per la danza, hanno talento da mostrare.

La mission è da sempre quella di far incontrare e confrontare giovani danzatori che avranno la possibilità di esibirsi al cospetto della giuria composta da grandi maestri di fama televisiva e teatrale, quali: BILL GOODSON, LUCIANA SAVIGNANO, ANDRE’ DE LA ROCHE, ANNA MARIA PRINA, AMILCAR, LITTLE PHIL, MICHELE OLIVA.

La competizione è suddivisa nelle sezioni di danza: CLASSICA e NEOCLASSICA, CONTEMPORANEA, MODERNA, HIP-HOP, SPECIAL SHOW e COMPOSIZIONE COREOGRAFICA.

Il Concorso riservato a SOLISTI, PASSO A DUE/TRIO e GRUPPI è suddiviso in cinque categorie di danzatori: BABY: fino a 8 anni, KIDS: da 9 a 11 anni, CHILDREN: da 12 a 13 anni, JUNIOR: da 14 a 16 anni, SENIOR: da 17 a 35 anni.

La kermesse mette in palio premi non in denaro del valore di oltre 50.000 euro. I primi tre classificati di ogni sezione e categoria, saranno premiati con coppa e borse di studio. Il trofeo “I LOVE DANCE” verrà assegnato all’esibizione che avrà ottenuto il totale più alto dei voti. Nelle diverse sezioni e categorie, ai giovani danzatori saranno assegnate le medaglie “TALENTO” e i premi speciali: “PRESENZA SCENICA”, “INTERPRETAZIONE”, “ENERGIA”, “INNOVAZIONE”, “MUSICALITÀ”. Riservata ai coreografi la targa “TOP CHOREOGRAPHER” che verrà assegnata alle coreografie con il totale più alto dei voti. Infine alle scuole iscritte al concorso sarà consegnato il premio inPALCOSCENICO” e l’Attestato di partecipazione.

Inoltre saranno assegnate prestigiose borse di studio per accademie ed eventi: TEATRO OSCAR DANZA TEATRO Corso di Avviamento Professionale – Milano; ABOUT DANCE – Salerno; PRIMAVERA IN DANZA – Giffoni Valle Piana (SA); ETUDES stage con il maestro R. PAGANINI – Cassino (FR); SALERNO DANZA d’aMare – Salerno; COSENZA DANZA FESTIVAL – Cosenza; CASSINO DANZA – Cassino (FR); DANCING FESTIVAL – Salerno; PISAINTILT – Pisa; BABY FOR DANCE – Salerno; DANCE LIFE DAY – Terracina (LT); DANCE & DANCE Taranto; I love DANCE – Salerno.

Partners dell’evento: Micro & Mega fotografie – Pisa; Dada marketing e comunicazione – Salerno; Media partner: Radio Bussola 24 diretta da Teodoro Maffia.

Con preghiera di pubblicazione e copertura mediatica, per cui si ringrazia anticipatamente, vogliate inoltre comunicarci dell’avvenuta pubblicazione, permettendoci l’acquisto di copie del giornale da distribuire durante l’evento e per il nostro archivio.

INFO UTILI:

I LOVE DANCE          www.ilovedance.eu  info@ilovedance.eu   cell. 342 125 66 23

UFFICIO STAMPA    ufficiostampailovedance@yahoo.it  cell.389 95 80 183

 

LA GIURIA

BILL GOODSON è nato a Los Angeles in U.S.A., la sua carriera in America ha preso il via grazie a Michael Jackson con il quale ha ballato, dopo di lui tantissime star hanno richiesto la sua presenza nelle performance coreutiche. Ha coreografato i video dei Jackson Five, Diana Ross, Steavie Winwood, Gloria Estefan; ha lavorato per i Grammy Awards e per i films “Electric Boogaloo”, “Jewel of the Nile” e “Back to School”. È uno dei fondatori del Wacking e del Punking, stili di strada vicini ai Funky Styles e all’Hip-Hop che presero forma e importanza negli U.S.A. negli anni settanta. Le innumerevoli esperienze artistiche gli hanno permesso di creare uno stile personale che innesta nelle origini della sua cultura nera le più diverse espressioni della danza. Svolge un’intensa attività di insegnamento in tutto il mondo: da Los Angeles (Edge Performing Arts-Dupree, Dance Academy), a Parigi (Studio Harmonic), a Stoccolma (Ballet Academien) e a Tokio (Broadway Dance Center), dove conferma la sua fama sia come ballerino che coreografo, mettendo a disposizione la sua esperienza ai numerosi ballerini che partecipano agli stage. Da anni è il coreografo del Moulin Rouge di Parigi, uno dei teatri più famosi al mondo. In Italia ha realizzato le coreografie del “GB SHOW” del grande Gino Bramieri al Teatro Sistina di Roma e, per i tours di Renato Zero “CATTURA IL SOGNO” e “ZEROVSKIJ SOLO PER AMORE”. In televisione ha curato le coreografie per gli show: “TORNO SABATO” con Giorgio Panariello; “LA BELLA E LA BESTIA” con Sabrina Ferilli e Lucio Dalla, sempre con la Ferilli ha collaborato in “ANNA E I CINQUE” andato in onda su Canale 5; ha lavorato accanto a Gheorghe Iancu alla realizzazione de “IL BALLO DELLE DEBUTTANTI” che lo ha visto impegnato in prima persona; “NUMERO UNO” con Pippo Baudo e Paola Barale; “SOGNANDO LAS VEGAS” con Luisa Corna; “TORNO SABATO …E TRE” e “MA IL CIELO E’ SEMPRE PIU’ BLU” con Giorgio Panariello. È stato ballerino e coreografo del “CHIAMBRETTI NIGHT”, coreografo del “GRAND HOTEL CHIAMBRETTI” showcult di Italia 1; è coreografo su RAI 1, del programma “SOGNO E SON DESTO 3” con Massimo Ranieri. Nel 2018 è stato maestro nel talent show di Canale 5 “AMICI di Maria De Filippi”.

LUCIANA SAVIGNANO si forma presso la Scuola di Ballo della Scala di Milano nella quale si diploma in seguito ad un periodo di perfezionamento al Teatro Bol’šoj di Mosca. Nel 1968 Mario Pistoni la sceglie come ballerina solista per il Mandarino Meraviglioso, su musica di Béla Bartók, con il quale ottiene la sua prima importante affermazione nel mondo della danza. Nel 1972 diventa prima ballerina alla Scala per diventare tre anni dopo, nel 1975, étoile. Maurice Béjart la invita nella compagnia Ballet du XXe siècle dove interpreta la Nona Sinfonia; in seguito Béjart crea per lei Leda e il Cigno e Ce que l’amour me dit con Jorge Donn. Interpreta inoltre Romeo e Giulietta, Buaki, Il Bolero, Il Lago dei Cigni, La Bisbetica Domata e Cinderella. Nel 1994 Maurice Béjart la fa danzare ne La Voce tratta da La Voix Humaine di Jean Cocteau. Nello stesso anno diviene ballerina negli spettacoli A la memoire (Mahler), Carmina Burana (Orff) e in Orfeo (Stravinsky). Dal 1995 collabora con la coreografa Susanna Beltrami con la quale fonda nel 1998 la Compagnia Pier Lombardo Danza. Dal sodalizio con la Beltrami viene prodotto anche lo spettacolo “Ukiyo-E – il fluire di una stella” eseguito in diversi teatri italiani. Nel 2009 è uno dei giudici del talent show di Rai 2 Italian Academy. Nelle stagioni 2010-2011 interpreta, in tournée in Italia, il ruolo della Regina Thalassa nello spettacolo Shéhérazade del Balletto del Sud con le coreografie di Fredy Franzutti; nel settembre 2012 interpreta il ruolo di Don Juan nell’omonimo spettacolo del coreografo Massimo Moricone al Teatrino di Corte del Palazzo Reale (produzione del Teatro San Carlo di Napoli). Negli stessi anni si ricordano, inoltre, le importanti collaborazioni con il coreografo Micha van Hoecke realizzate al Teatro alla Scala di Milano e al Ravenna Festival. Applaudita dalla critica europea, esaltata dalla nota critica di balletto e danza italiana Vittoria Ottolenghi, Luciana Savignano è impegnata anche nel sociale, come testimonial a titolo gratuito, delle associazioni italiane confederate per la malattia di Parkinson.

ANNA MARIA PRINA, diplomata alla Scuola di ballo del Teatro alla Scala sotto la direzione di Esmée Bulnes, si è perfezionata per due anni al Teatro Bolshoi di Mosca (dove ha anche ballato in ruoli solistici) e al Teatro Marinskij di San Pietroburgo.Nel 1960 ha iniziato la sua carriera al Teatro alla Scala dove ha danzato i principali ruoli di solista del repertorio classico, neo-classico e contemporaneo nelle coreografie dei più importanti artisti fra i quali Leonid Massine, Frederick Ashton, George Balanchine, John Cranko, Roland Petit, Rudolf Nureiev. Nel 1974 il Sovrintendente Paolo Grassi, su segnalazione di John Field, la chiama alla Direzione della Scuola di ballo della Scala, istituita nel 1813, ove insegna anche classico e repertorio, incarico che lascia nel 2006. Il Ministero della Pubblica Istruzione, nel 1979, le ha rilasciato il Diploma di Maestro di 1° grado e l’abilitazione all’insegnamento per Chiara Fama.
Ha pubblicato libri di metodologia didattica della danza classico-accademica. Ha collaborato con Case Editrici promuovendo la Danza con testi specifici. Ha tradotto dal russo pubblicazioni di danza classica (fra cui il basilare testo di N. P. Bazarova). Collabora a enciclopedie e riviste con testi sulla Danza.
Dal 1976 ha curato le coreografie per gli Spettacoli della Scuola di ballo, da lei ideati, e per Opere in scena al Teatro alla Scala e altri Teatri italiani e stranieri (Anacreonte, Andrea Chénier, Un re in ascolto, Nozze di Figaro, Falstaff e Gioconda). Ha tenuto, a partire dagli anni ’70, Corsi per Insegnanti di danza istituendoli, poi, con Corsi per Pianisti accompagnatori al Teatro alla Scala. I Corsi sono tuttora funzionanti così come i Corsi di Propedeutica alla danza da lei più avanti istituiti.
Ha ricevuto numerosi Premi e riconoscimenti per la sua meritoria attività nel campo della danza.
Nel 2013-’14 tiene il Corso di Formazione per Insegnanti di danza per la Regione Lombardia presso il Teatro Oscar di Milano.
Il dicembre 2014 la vede interprete dello spettacolo di teatro-danza MADAME diretto dalla coreografa contemporanea Michela Lucenti al Teatro Due di Parma.

ANDRÉ DE LA ROCHE è di origine corso-vietnamita e adozione americana, a sette anni già lavorava in un telefilm degli Universal Studios nel ruolo di un piccolo principe, a otto anni fa parte del musical “The King and I”, successivamente vince una borsa di studio triennale di danza classica, diretta da Eugene Loring coreografo dell’American Ballet Theater. A diciotto anni danza in molti musical, spettacoli musicali e varietà televisivi: “Can Can”, “West Side Story”, “Lola Falana Show”, “Diana Ross Show”, “Juliet Prowse Show”, “Sonny and Cher Show”, “Ringo Star Show”. Nel 1979 scritturato come solista dal grande maestro del musical Bob Fosse arriva in Italia con Dancing, nel 1984 torna in Italia ospite del Festival di Spoleto. Nel 1985 è protagonista ballerino nel film “Joan Lui”. Nel 1986 è primo ballerino nello show di Rai Uno “Serata d’Onore” e “Fantastico 8”, è coreografo e ballerino: “Jeans 2”, “Europa Europa”, “Taormina Arte”, “Festival di Saint Vincent”, “Riva del Garda”, “Avanspettacolo”, “Sotto le Stelle”, “Saluti e Baci”, “Bucce di Banana”, “Champagne”, “Beato fra le donne”, “Rose Rosse”, “Viva le Italiane”, “Gran Caffé”, “Premio David di Donatello”. Nel 2000 “Buffoni”. Vittoria Ottolenghi scrive: “…è uno dei migliori ballerini jazz del mondo, è il Nureyev della danza jazz” e gli dedica due special in “Maratona d’Estate” su Rai Uno nel 1988 e nel 1994. Riceve vari premi come miglior ballerino, coreografo televisivo e per l’alta professionalità: Positano ’86 e ’95, Agis ’92, Bob Fosse ’94, Omaggio a Cilea ’99, Premio Rodolfo Valentino. La sua carriera teatrale italiana inizia nel 1992 producendo e dirigendo la sua compagnia in “Wanga”, successivamente “Zingari”, “André and Friends” e “Omaggio a Bejart” con Grazia Galante. È interprete in “Bolero” di Grazia Galante, “Excelsior” al Teatro di San Carlo di Napoli con coreografie di Ugo Dell’Ara, “La Bella e la Bestia” di Luciano Cannito, “Ragazzi Selvaggi” coreografie di Robert North, “Rapsodia in Blu”. Nel 1998 coreografa e danza l’opera “Carmen” regia di Beppe De Tomasi e vari musical “Cats”, “Jesus Christ Superstar”, “Re Leone”; nel 2001 “Il Mago di Oz” regia di Filippo Crivelli; nel 2002 regia del musical “Sister Act II” con Theresa Thomason; nel 2002-2003: in tournée con “MUSICAL” uno spettacolo che lo impegna anche come coreografo e regista; nel 2003-2004-2005 in tournée con il Balletto di Roma con “Don Chisciotte” è coreografo e regista del “Fantasma dell’Opera” produzione e versione italiana. Tra i tanti premi e riconoscimenti: Premio Positano 86 (come miglior ballerino), Premio Agis 92, Premio Vignale Danza 93, Premio Bob Fosse 94 (come miglior coreografo televisivo), Premio Positano 95 (per l’alta professionalità), Premio Acqui Danza 96.

AMILCAR MORET GONZALEZ è nato a l’Havana (Cuba). Si è diplomato al National Ballet School of Cuba studiando con insegnanti del calibro di Mirta Hermida, Magaly Suarez, Laura Alonso, Ofelia Gonzalez e Pablo Moret. È stato primo ballerino presso il Bavarian State Ballet, Les Ballettes De Monte-Carlo, il Zurich Ballet e The Hamburg Ballet. Danzatore solista in Vier Temperamente (George Balanchine), Grosse Fuge (Hans Van Manen), Giselle (Mats Ek), The Unsung (Josè Limòn), Bella Figura (Jiri Kylian). Ha preso parte ai balletti di repertorio Lady of the Camellias (John Neumeier), Don Quixote (Marius Petipa/Ray Barra). Tra i suoi premi si annoverano la medaglia d’oro al Concours International de la Dance (Parigi 1996) e medaglia di bronzo al Helsinki International Ballet & Choreography Competition (1995). Inoltre ha danzato in ruoli principali in Brasile, Stati Uniti e Messico nelle opere “Coppélia”, “La fille mal gardée”, “Lo Schiaccianoci” e “Le Corsaire”. Ha lavorato come ballerino professionista e insegnante di danza classica nella trasmissione televisiva “Amici di Maria De Filippi”. Nel ruolo di primo ballerino freelance ha danzato al fianco di Rossella Brescia nelle creazioni “Carmen” e “Cassandra” di Luciano Cannito. È stato ballet master e guest principal dancer al Theater Kiel e guest principal dancer all’Hamburg Ballet.

MICHELE OLIVA Ha perfezionato i suoi studi in vari centri di danza in tutto il mondo, New York, Los Angeles, Londra. Ha ballato con le star internazionali Geri Halliwell e Kylie e in Italia a lavorato in televisione con Fiorello, Paola e Chiara, Luisa Corna e Renato Zero. È stato assistente coreografo e ballerino nel programma televisivo “Amici di Maria De Filippi”. Docente a Broadway Dance Center e Peridance Capezio Center di New York City, collabora con il Complexions Contemporary Ballet, compone coreografia contemporanea per molte aziende italiane ed europee, dal 2012 è direttore artistico della compagnia OLIVA CONTEMPORARY DANCE PROJECT. Ha composto coreografie per compagnie in Italia e in Europa: Back Line (Aton Dino Verga, Roma) tribute to Merce Cunningham, Everythig flows and “Lueceinbuio” (Opus Ballet Company, Firenze), Side of the track (Pop Ballet, Repubblica Ceca), Near the Moon (Project Pantarei, Dance Festival, Slovacchia), Empty Spaces (Botega Dance Company, Roma), Il Gioco (Moxie Theater Dance, Portland – USA, Running away (Certificate Program, Peridance Capezio Center, New York – Usa), Carmans, Mountain (Compagnia Pantarei).

LITTLE PHIL è figlio di una numerosa famiglia di origine africana ed è nato in Belgio. Già all’età di 8 anni rimane affascinato dal movimento, dalla cultura e dalla danza hip hop e comincia ad allenarsi con i fratelli maggiori, tutti grandi ballerini. Il suo talento gli permette di acquisire notevoli capacità tecniche e fisiche, di sviluppare uno stile unico e di evolversi continuamente. Ciò gli consente di emergere nel panorama europeo e di incontrare, grazie ad un workshop a New York, i grandi nomi della scena dell’Hip Hop americano, come Crazy Legs, Ken Swift, Keith Williams, Jamal e Poppin Prince. Oltre alla sua attività di ballerino come membro più giovane della compagnia di ballo Magic Force, si fa inoltre conoscere e apprezzare come coreografo e presentatore e, attraverso numerose apparizioni live in tutta Europa, acquisisce grande capacità ed esperienza. Significativi sono gli incontri con Eddie Morales e Marty Kudelka, suoi grandi amici e guru della street dance mondiale, con cui collabora stabilmente e attualmente fa parte della compagnia Whogotskillz. La sua creatività e le sue performance esplosive lo hanno portato ad essere riconosciuto come uno dei più grandi talenti dell’Hip-Hop moderno a livello mondiale e a lavorare con alcune della più celebri star quali Mariah Carey, Craig David, Britney Spears, Backstreet Boys, Justin Timberlake, Mc Lyte, Brandy, Outkast, Backstreet Boys e Wu Tang Clan. Ha lavorato per: “Academy” RAI 2 Tv talent show; “Ti lascio un canzone” RAI 1, FAME (Saranno famosi) coreografo per lo spot publicitario; Freddy, Nike, Adidas, Puma, Reebook Europa, Adidas Italy, Bmw, Oneil, Opel, Rifle Jeans, Ispo, Fibo, Interjeans. La sua grande capacità comunicativa e carismatica, fanno si che durante le lezioni sia uno tra i coreografi “Mito” per i giovani, infatti i suoi incontri sono sempre molto ambiti dagli appassionati di hip hop e non solo!

Related Posts