Akeeba Backup for WordPress requires PHP 7.2.0 or later but your server only has PHP 7.1.11. Un’italiana a L.A. Intervista a Daniela Agostini | IoDanzo - Portale indipendente sul mondo della danza


Italia – USA 1° febbraio 2016

Partiamo dall’inizio. Qual è il tuo background artistico?

Ho iniziato a danzare fin da piccola in modo piuttosto irregolare, per poi dedicarmi ad allenamenti giornalieri dai 13 anni in poi. Ho studiato in varie scuole private padovane per poi perfezionarmi in scuole come IALS di Roma, M.A.S. di Milano, Debbie Reynolds Dance Studio e The Edge di Los Angeles. Ho fondato diversi team di danza con i quali ho partecipato a competizioni nazionali ed internazionali spesso raggiungendo buoni risultati. Col tempo mi sono sempre più appassionata di coreografia e ho deciso di aprire la mia scuola di danza “Grease” a Noventa Padovana in qualità’ di insegnante, coreografa e gestrice. Ho fondato così la Compagnia della scuola con la quale ho avuto la fortuna di prender parte a grandi eventi tra i quali concerti di artisti come Claudio Baglioni, spettacoli a Roma e a Los Angeles ed apparizioni televisive.

Sei l’ennesimo artista che si sposta in America per trovare meritato successo. Come mai hai scelto di andare via dall’Italia e come hai iniziato a lavorare a L.A.?

E’ iniziato un po’ per gioco e per caso. Io e il mio ex dance partner abbiamo partecipato ad un concorso vincendo come premio speciale quello di ballare a New York per un periodo. E’ stato il primo reale approccio a livello professionale negli USA. In seguito a questo sono entrata a far parte di una talent agency di Milano che dava opportunità anche oltreoceano e per merito della quale ho avuto la possibilità di ballare ad un evento a Santa Barbara. Mi sono innamorata subito della California ma il salto non e’ avvenuto subito. Per due anni ho continuato la gestione della mia scuola di danza a Padova alternandola con brevi periodi in USA. Entrando poi nell’ambito coreografico di una rinomata università di Los Angeles ho avuto la possibilità di lavorare come assistente coreografa nel dipartimento di danza, scelta in seguito ad una presentazione coreografica per un programma comune con l’università di Boston.

Hai da poco coreografato la sigla della sitcom “Bruna in Beverly Hills”. Che tipo di sitcom sarà (dato che in Italia difficilmente la vedremo)?

Bruna in Beverly Hills” è una sitcom prodotta a Los Angeles dal sapore italiano. E’ una sitcom divertente, dal beat veloce che parla del sogno di una attrice italiana che si trasferisce a Los Angeles per perseguire la sua carriera ma che finisce per fare la cameriera nella mansion di un famoso avvocato che poi sarà incarnato da Ronn Moss, il famoso Ridge della soap opera “Beautiful”. E’ la storia della maggior parte degli artisti che si trasferiscono nella grande Los Angeles e che spesso si trovano a scontrarsi con la realtà competitiva e dura di una città così incredibilmente estesa. “Bruna” pero’ evidenzia gli aspetti comici di tale realtà. E’ stato un grande piacere fare parte di questo progetto, trovarmi a collaborare con una produzione ed uno staff davvero alla mano e professionale e coreografare ballerini sia italiani che proveniente da varie parti del mondo.

E come è stato lavorare insieme a Ronn Moss?

Lavorare con Ronn è stato un grande insegnamento. Molto spesso si pensa alla persone famose come piene di se’, snob e con i quali difficilmente si può instaurare una bella atmosfera. Sono stata molto felice di constatare invece il contrario. Ronn è una delle persone più gentili e premurose che abbia mai conosciuto, vedendo come ha trattato tutti con quella nobiltà che gli è consona. Ha preso parte alla sigla da me coreografata e ne ha imparato una parte. La sua umiltà e professionalità mi ha davvero lasciato positivamente incredula ed ho avuto la riconferma che chi arriva ad avere successo, spesso è perché incarna duro lavoro, umiltà e dedizione.

Sei la co-fondatrice di American Aliens Agency. Di cosa si occupa la tua agenzia?

Con Paola Cipollina, la mia business partner, due anni fa abbiamo iniziato questa avventura qui a Los Angeles e devo dire che si è sviluppata davvero velocemente. American Aliens Agency è una società di servizi polifunzionali a 360° con partnerships in tutto il mondo; si occupa di progetti nell’ambito cinematografico e dello spettacolo, organizza eventi di danza, moda, cibo italiano, servizi per i giovani, servizi di investimento,  corsi e training personalizzati a Hollywood (CA). Oltre che a progetti sul territorio Californiano, organizziamo anche eventi in Italia. Infatti il primo appuntamento che vede “American Aliens Agency” in collaborazione con “The Lab” e con “Florida Style Agency”, sarà in Aprile, con un corso professionale di moda a Padova e che vedrà come special guests Ronn Moss e Devin Devasquez.

Cos’è la L.A. DanceDream, da te fondata?

L.A. DanceDream è un’organizzazione che offre workshop intensivi di danza a Los Angeles e che culminano con la produzione di un progetto video. Ho iniziato L.A. Dance Dream 5 anni fa guidata dalla mia cieca passione per la danza  e devo dire che ho lavorato con coreografi, ballerini e cantanti davvero eccezionali. Ora questo progetto fa parte dell’agenzia e quindi lo porto avanti insieme a Paola la cui collaborazione rende questa avventura stimolante e divertente. Il percorso che il ballerino e il coreografo si trova a fare, è una totale immersione nelle lezioni di danza per 10 giorni di tutti gli stili più in voga al momento. Alla fine dell’intensivo, organizziamo una audizione per selezionare ballerini che poi formeranno il corpo di ballo di un progetto video professionale. I progetti video variano da music videos a partecipazioni, come è successo lo scorso anno con la sigla televisiva di “Bruna in Beverly Hills”, a progetti nell’ambito cinematografico. Grazie a questo progetto e alle collaborazioni che ne sono nate, ho avuto la grande gioia di lavorare con Lee Curreri, il grande Bruno Martelli della fortunata serie “Saranno Famosi”. Lee non è solo un artista bravissimo ma anche una persona squisita e di gran cuore. Che fortuna poter incontrare persone così meravigliose!

E dove ti possiamo vedere in Italia? Hai collaborazioni aperte?

Viaggiando spesso tra USA e Italia, mi trovo ora a collaborare con Cinzia Prospero e Rossella Magaroto di Vivere il Balletto di Padova e con le quali abbiamo in programma dei bei progetti riguardanti il mondo della danza e della formazione.

 

Restiamo in attesa allora.

 

Giulia Toselli

Related Posts