Akeeba Backup for WordPress requires PHP 7.2.0 or later but your server only has PHP 7.1.11. Debutta a Modica l’esotica Shéhérazade del Balletto di Milano | IoDanzo - Portale indipendente sul mondo della danza


Sono le notti arabe, dense di atmosfere e sonorità vibranti che hanno ispirato il balletto Le mille e una notte di Shéhérazade, nuova produzione 2018 creata per il Balletto di Milano dai giovanissimi Federico Mella e Alessandro Torrielli, anche danzatori di punta della Compagnia. La valorizzazione dei tanti talenti italiani è una delle nostre peculiarità, sia come interpreti sia in ambiti creativi”, ha sottolineato il direttore artistico Carlo Pesta che ha individuato nei due giovani potenzialità non indifferenti tanto da meritarsi un impegno così importante.

“Shaharazad” letteralmente significa “figlia della città” ed è proprio l’appartenenza ad una comunità lo spunto dal quale sono partiti i due promettenti coreografi. Alla vivacità delle vie e mercati della medina, animata dai suoi abitanti e caratterizzata da profumi e colori esotici del primo atto si contrappone l’intima atmosfera dell’interno del palazzo dove la magnetica Shéhérazade ha salva la vita ad ogni alba poiché l’attesa del seguito dei suoi racconti innamora il Sultano. Nel secondo atto alcune delle novelle più celebri delle raccolta “Le mille e una notte” trovano ampio respiro e vivacissima resa, abilmente narrata sulle note sublimi di A. Khachaturian, scelto per affiancare la ben nota suite di N. Rimsky Korsakov.

L’allestimento creato da Marco Pesta, particolarmente suggestivo e prezioso negli originali tessuti di scene e costumi, fa da cornice alle coinvolgenti coreografie che  valorizzano le grandi qualità tecniche ed artistiche di tutti i componenti della Compagnia. Alessia Campidori si cala nel ruolo della bella e intelligente Shéhérazade con la sensibilità che le è propria mentre Lisa Bottet è la sorella che con lei attua il piano per placare le ire del Sultano, l’autorevole Alessandro Orlando.

Gli stessi Federico Mella e Alessandro Torrielli sono impegnati nei principali ruoli delle fiabe. Il primo è Aladdin nell’omonima storia, affiancato da Angelica Gismondo (che nella recita del 4 febbraio a Milano sarà Shéhérazade mentre Arianna Capodicasa prenderà il suo posto) e dai “geni” Marta Orsi e Federico Micello. Torrielli è, con Giordana Roberto e Germano Trovato, protagonista della storia “Ali Babà e i 40 ladroni” mentre la  storia “Uomo addormentato e ridestato” è interpretata da Ivan Maimone, Mirko Casilli, Giulia Simontacchi e Giulia Cella.

Su invito dell’Ambasciata Italiana a Rabat e Istituto di Cultura italiano in Marocco il balletto Le mille e una notte di Shéhérazade era stato presentato in anteprima in apertura del Festival Fituc di Casablanca di cui l’Italia nel 2017 era ospite d’onore.

 

 

Le mille e una notte di Shéhérazade –
balletto in due atti su musiche N. Rimsky Korsakov e A. Khachaturian
coreografia di Federico Mella e Alessandro Torrielli
scenografia di Marco Pesta
costumi Evelegance (Rabat)

Teatro Garibaldi di Modica
Lunedì 29 gennaio ore 21

Teatro di Milano
Venerdì 2 febbraio ore 20.45
Repliche: 3 e 4 febbraio – 13, 14 e 15 aprile
biglietti a partire da € 10.00
uffici al pubblico e biglietteria da mercoledì a sabato dalle 14 alle 18.
Via Fezzan 11 – 20146 Milano – Tel 02 42297313 – teatrodimilano@outlook.it
biglietteria on line: www.teatrodimilano.com

e in scena prossimamente a

Teatro Nuovo di Torino (17 febbraio), Teatro Chiabrera di Savona (24 febbraio), Theatre du Leman di Ginevra (1 marzo), Teatro di Chiasso (23 marzo), Le Silo Marsiglia (20 aprile)

Related Posts